• Menu
  • Menu
Passenger Locator Form

Come compilare il modulo PLF per l’Italia?

Dal 24 maggio 2021, chiunque arrivi in Italia dall’estero, deve obbligatoriamente compilare il modulo EU dPLF (Passenger Locator Form digitale), cioè un modulo digitale di localizzazione passeggero, da esibire all’imbarco o in caso di controlli.

Questo modulo sostituisce l’autocertificazione cartacea, che potrà continuare ad essere utilizzata esclusivamente in caso di impedimenti tecnologici, come indicato sul sito del Ministero degli Esteri.

Di seguito trovate una guida passo passo alla compilazione del modulo PLF digitale per l’Italia.

Guida alla compilazione del PLF

Il modulo di localizzazione europeo PLF si deve compilare online, al seguente link (clicca sul pulsante)

  1. Cambia lingua

    Il sito web si carica in lingua inglese. Innanzitutto quindi, vi consiglio di selezionare la lingua italiana dal menu in alto con le bandierine.
    Compilazione EU PLF - cambio lingua

  2. Login / Registrazione

    Vi consiglio di cliccare sull’omino stilizzato posto a fianco del cambio lingua per effettuare il login o la registrazione.
    Vi comparirà la schermata che vedete sotto. Se è la prima volta che compilate questo modulo dPLF dovrete prima registrarvi, cliccando su “Registrati”. Vi verrà semplicemente chiesto un’indirizzo email e una password. Confermate quindi l’account tramite il link arrivato all’indirizzo email inserito.

    Se invece vi siete già registrati, dove semplicemente inserire le vostre credenziali.

    Modulo EU PLF - login
    Se cliccate sul pulsante “inizia qui” in homepage, arriverete comunque a questa schermata di login e dovrete poi reinserire alcune info, così vi risparmia giusto 2 passaggi.

  3. Destinazione

    Come prima cosa dovrete selezionare il paese di destinazione del vostro viaggio, e cioè l’Italia. Quindi cliccate su “Continua”.
    Modulo EU PLF - destinazione

  4. Mezzo di traporto

    Dovrete quindi selezionare il mezzo di trasporto con il quale arrivate in Italia, scegliendo tra aereo, nave da crociera, traghetto oppure un qualsiasi mezzo terrestre quale auto, treno, bus, ecc.

  5. Informativa privacy

    Vi sarà chiesto di confermare l’informativa sulla privacy e la veridicità delle informazioni che riporterete sul modulo.

  6. Informazioni di viaggio

    In base al mezzo di trasporto che avrete indicato, vi saranno richieste alcune informazioni sul vostro viaggio.
    Ad esempio per un volo aereo dovrete innanzitutto scegliere tra volo diretto e indiretto (cioè con scalo), quindi dovrete indicare le informazioni richieste: compagnia area, numero di volo, posto, paese di imbarco (attenzione i nomi degli Stati sono in inglese), data e aeroporto di imbarco, data e aeroporto di arrivo, eventuale paese di transito.

    Se non avete ancora il posto assegnato sul vostro volo, potete compilare il modulo lo stesso in anticipo, inserendo un numero di posto a caso. In seguito, fino all’imbarco, potete modificare questo campo inserendo il posto corretto.

  7. Informazioni personali

    Inserite quindi i vostri dati: nome, cognome, data di nascita, numero di telefono.
    Prestate attenzione al numero di telefono, che deve avere il prefisso internazionale (per i numeri italiani scrivere +39 e il vostro numero).
    Sesso e documento di riconoscimento non sono obbligatori.

  8. Indirizzo permanente

    Vi viene chiesto di indicare la vostra residenza o indirizzo permanente.
    Dovrete indicare anche eventuali Paesi visitati nei 14 giorni precedenti all’ingresso in Italia (non di transito).

  9. Indirizzo temporaneo

    Il modulo serve proprio per potervi localizzare con maggiore precisione in caso di necessità. Indicate quindi quale sarà il vostro indirizzo temporaneo per i 14 giorni successivi all’ingresso in Italia (se diverso da quello permanente).
    Potete indicare se si tratta di un hotel, una nave da crociera, un appartamento o altro.

    Se l’indirizzo permanente e temporaneo coincidono, cliccate su “Indietro”. C’è una casellina sotto al vostro indirizzo permanente dove potete indicare che coincide con quello temporaneo.


  10. Contatto d’emergenza

    Si tratta di un’informazione opzionale. Potete indicare un nominativo che probabilmente sarà in grado di mettersi rapidamente in contatto con voi in caso di emergenza.

  11. Dichiarazione

    L’ultimo step è il più importante e basato sulla normativa italiana.
    Dovete indicare:
    – Luogo di nascita e Paese
    – Paesi visitati negli ultimi 14 giorni (transiti compresi)
    – Elenco del paese da cui si sta viaggiano
    In base all’elenco ci sono disposizioni differenti in merito a quarantena, tamponi, ecc., che dovrete confermare.

    Fate attenzione che i nomi degli Stati sono indicati in lingua inglese.


    Selezione deroghe PLF paesi Elenco C
    Se provenite da un paese dell’elenco C e non rientrate in una delle esenzioni/deroghe previste, dovete selezionare il secondo punto.

  12. Controllo e invio

    Controllate la correttezza dei dati cliccando su “Anteprima”, quindi cliccate su INVIA e il vostro modulo è compilato e valido.Modulo PLF - anteprima


  13. Ricezione email

    Vi arriverà conferma via email del modulo PLF appena compilato.
    Inoltre, con il vostro login potete recuperare tutti i moduli di localizzazione passeggero già compilati o crearne uno nuovo.

Ulteriori indicazioni su come compilare il modulo si possono leggere sulla documentazione in inglese disponibile qui

Cos’è il modulo PLF e come funziona?

Il Passenger Locator Form (PLF) è un modulo per la localizzazione del passeggero (chiamato anche Passenger Locator Card). Si compila online e raccoglie tutta una serie di informazioni personali e sull’itinerario di viaggio per consentire alle Autorità Sanitarie di facilitare il tracciamento dei contatti.
Consiste sostanzialmente di un codice QR che va presentato all’imbarco di un volo per l’Italia o in caso di controlli, stampato su carta oppure direttamente dal vostro smartphone.

L’Italia ha introdotto questo modulo di localizzazione dei passeggeri dal 24 maggio 2021 in sostituzione all’autocertificazione cartacea, secondo l’Ordinanza del 16 aprile 2021.

Il PLF digitale va obbligatoriamente compilato da tutte le persone in arrivo in Italia dall’estero, con qualsiasi mezzo di trasporto e per qualsiasi durata. Il modulo va compilato prima dell’ingresso su territorio italiano.

A cosa serve il PLF?

Grazie alla compilazione di questo PLF è possibile individuare e mettersi rapidamente in contatto con coloro che hanno viaggiato assieme (ad esempio nello stesso volo aereo) e che potrebbero essere venuti a contatto con un caso positivo al Covid-19. L’obiettivo è pertanto quello di informarvi tempestivamente se siete stati esposti a un possibile contagio e circoscrivere in tempi brevi l’ulteriore diffusione.

Domande Frequenti

Cosa succede se non compilo il PLF?

Trattandosi di un obbligo di legge, in caso di mancata compilazione, la compagnia aerea è autorizzata a negarvi l’imbarco.

Per i miei figli devo compilare un modulo a parte?

No, i minori possono essere aggiunti al modulo di un genitore o dell’adulto che li accompagna.
Se il minore non è accompagnato, il PLF va compilato dal tutore prima della partenza.

Posso compilare l'autocertificazione al posto di questo modulo?

In linea di massima no, solo in casi eccezionali in cui non sia tecnicamente possibile compilare il modulo PFL online.

Questo modulo è il green pass europeo?

No, il green pass o certificato verde è una cosa differente, che va presentata in aggiunta a questo modulo.

Ho sbagliato a inserire alcune informazioni, posso modificarle?

Sì, il modulo è modificabile fino al momento del vostro arrivo in Italia. Entrate con il vostro login, dal menu in alto a destra potete accedere all’elenco dei vostri moduli PLF, selezionare quello che vi interessa e modificarlo.

Non so ancora quale sarà il mio numero di posto sull'aereo, come posso compilare il modulo PLF?

Puoi compilarlo per le altre parti e inviarlo (inserisci un numero di posto provvisorio). Prima dell’imbarco modifica il modulo e inserisci il numero di posto assegnato.


Green pass

Green Pass Covid UE

Dubbi, domande sul green pass e sulla sua validità per viaggiare in Europa?
Informati su come funziona, come richiedere e ottenere la Certificazione Verde Covid-19 in Italia e all’estero, cosa serve per viaggiare e rientrare in Italia e altre info utili.

>> Info su viaggi e Green Pass <<


Assicurazione Viaggio Covid

Assicurazione viaggio Covid-19

La Farnesina consiglia a tutti i viaggiatori di valutare l’acquisto di un’assicurazione di viaggio per proteggersi dai rischi legati al Covid-19.

Informati su come scegliere la migliore e quali caratteristiche prestare attenzione!

Confronto assicurazioni viaggio Covid


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

295 comments

> Vuoi avere RISPOSTA PRIORITARIA
alla tua richiesta via commento o e-mail?

Supporta il nostro lavoro 🙂

Supportaci per avere risposta prioritaria

No, grazie!